Engame

Consulenza Digitale Strategica Milano

Social media strategy: definizione

La definizione di social media strategy è fondamentale per inquadrare l’argomento di cui stiamo parlando. Secondo wikipedia è:

“l’ottimizzazione dell’utilizzo dei social network per promuovere l’azienda e ricevere feedback dai clienti sulla qualità dei prodotti e/o servizi offerti”.

Il mondo dei social network è un potente mezzo per valorizzare e dare visibilità ad un’azienda. Attraverso un social media strategy plan ben ideato è possibile generare un gran numero di leads verso il proprio sito. La presenza sui canali social rafforza i rapporti e soddisfare i bisogni dei propri clienti. Vediamo nel seguente articolo come strutturare un social medai strategy plan di successo, qualche esempio di social media strategy, soffermandoci su come fare social media strategy su facebook.

Social media strategy plan: pianificazione strategica

10-steps-to-a-successful-social-media-strategy

Fote: http://printingweb.it/wp-content/uploads/2014/06/10-Steps-To-A-Successful-Social-Media-Strategy.jpg

Impostare un social media strategy plan quando si vuole comunicare attraverso i social newtwork è il primo passo da compiere. La concorrenza è molto elevata e pianificare una strategia sui social media errata può far perdere tempo e risorse, nonchè creare un ritorno di immagine negativo per l’azienda. Solitamente ogni società che ha le idee chiare, sia avvale della consulenza di un social media manager o un social media specialist. Questa figura è addetta a delineare le strategie di Marketing ed i piani di marketing per far crescere i followers e consolidare il rapporto con l’azienda. Si occupa inoltre di posizionare un brand, della scelta dei canali social da adottare, imposta la strategia di comunicazione ed i relativi contenuti. Un social media strategy plan deve essere articolato nel seguente modo:

  • Pianificazione: in questa fase si valuta l’obiettivo da raggiungere, come raggiungerlo, il budget a disposizione e quali canali social da utilizzare.
  • Creazione: si devono creare contenuti di qualità, per poter creare engagment e fidelizzazione nella clientela.
  • Pubblicazione: questa è la fase della scelta di quali contenuti da pubblicare, quando farlo, su quali piattaforme, in base al proprio target di riferimento.
  • Promozione: qui si decide quali piattaforme utilizzare fra Facebook, Twitter, linkedin, Pinterest, Instagram.
  • Gestione: gestione delle community e dei feedback sui contenuti pubblicati
  • Analisi statistica: misurazione di tutto il traffico proveniente dai canali social attraverso le analitiche ed eventuali correzioni.

Esempio di social media strategy: Facebook

Come visto finora, ogni azienda che vuole aumentare la propria visibilità sul web deve essere presente e lavorare sui social. Le piattaforme digitali creano engagment e fidelizzazione con la clientela, stabiliscono una solida empatia. Una social media strategy è un investimento di tempo e risorse. Alla base deve esserci chiarezza sugli obiettivi, i target da raggiungere, il budget da investire, i contenuti da pubblicare e quale social utilizzare. Per citare qualche esempio di social media strategy, proviamo ad analizzare il caso di Facebook.

facebook_in_italy_2014_690

Fonte: http://vincos.it/wp-content/uploads/2015/02/Facebook_in_Italy_2014_690.jpg

Facebook è senza dubbio il social media più importante nell’ecosistema digital mondiale. Riportando i dati dell’utilizzo di Facebook in Italia, in un giorno mediamente sono 20 milioni gli italiani che visitano il social network. Sono 21 milioni coloro che, almeno una volta al mese, lo usano da un tablet o uno smartphone, mentre 16 milioni accedono quotidianamente.

Facebook è regolato dall’algoritmo Edge Rank, che permette di visualizzare sulla propria newsfeed solo il 6% dei contenuti pubblicati da tutti i miei amici. Facebook punta molto sulla qualità della newsfeed. Per impostare una social media strategy bisogna scegliere contenuti di qualità, inerenti agli interessi dei miei fans e che creino engagment. Per determinare il valore di questi contenuti si devono misurare:

  • le interazioni con i contenuti (i like e gli share ricevuti da un post)
  • il tempo trascorso fuori da Facebook cliccando il link condiviso tramite post

I contenuti la fanno da padrone e devono essere interessanti e coerenti, tanto da generare un gran numero di interazioni. Il successo e la visibilità di un’azienda su Facebook dipende, oltre che dai contenuti, dal pubblico con la quale interagisce. Non esiste una comunicazione standard per garantirsi i likes, commenti e condivisioni. Bisogna fare molta attenzione per non tramutare Facebook in un’ arma a doppio taglio e danneggiare l’immagine. Ci sono diversi post utilizzati per creare engagment nei confronti dei propri fans, fra i più comuni possiamo citare:

  • IMMAGINI: attirano immediatamente l’attenzione di chi legge, richiamando istintivamente sensazioni ricordi ed emozione.
  • MESSAGGI DA COMPLETARE: stimolano le reazioni e la creatività di un utente
  • DIDASCALIE DELLE FOTO: il follower può interagire direttamente con l’immagine del post
  • DOMANDE: si crea un’ azione di  interazione immediata
  • CONSIGLI: mantendendo il focus sul tema della pagina, si conferisce al follower un che porta poi alla ricondivisione ed all’interazione con il post
  • CITAZIONI: crea grande empatia e sentimento, spingendo l’utente a ricondividerla

Per saperne di più sul tema del Social Media Marketing,
scarica gratuitamente il nostro ebook:

 

 

 

PER MAGGIORI INFORMAZIONI CONTATTACI

[contact-form-7 404 "Not Found"]
Hai trovato questo articolo interessante? Condividilo!

Leave a reply

  • Engame
  • Engame
  • Engame
  • Engame

Engame Web Agency è un'iniziativa di
Martina Paola Gambini P. IVA 09889650967
Privacy Policy
Engame Web Agency © 2016